Uno dei soggetti che preferisco tatuare è Ganesh.

La più nota rappresentazione di dio del mondo induista è per me una fonte continua di “felicità” artistica, per via delle forme, delle possibilità grafiche, della tradizione iconografica legata a questo tema. Ma soprattutto, amo Ganesh per il suo significato profondo.

Chi sceglie Ganesh come suo elemento protettore si apre a scoprire la sua divinità interiore, ricerca l’equilibrio fra il Maschile e il Femminile e persegue la rara capacità di discernere la realtà reale dalle molte realtà illusorie che ci circondano.

Ganesh è anche simbolo di prosperità e fortuna, il protettore di qualsiasi attività al suo inizio.

Om Gan Ganpataye Name Namah

di Violeta Pilar Bea

Pin It on Pinterest

Share This